Canzone #02 – Il Tè

Una canzone d’amore solo apparente. Pochi versi per descrivere quel giorno in cui andai a vivere da solo: senza mamma, senza papà, senza fratello, senza televisione.

Niente. Solo, a convivere con me stesso.

Quel giorno in cui realizzai che a spostare tutte le cose in casa non erano mia mamma o la signora delle pulizie, bensì il me notturno squinternato, sconclusionato e confusionario. La convivenza tra il me notturno e il me diurno è stata impresa epica.

Immergersi in se stessi come una bustina di tè per tingere quel muro bianco fissato fino alla follia per notti e giorni interi. Nel silenzio.

Dov’è che ho messo il tè?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...