L’amore in un bar di Milano

La tristezza che scorre sulle tue gote è buona solo per impastare il mascara con le mie insicurezze, non ci servono le tue debolezze per capire che domani riderai e ci sarà un’eclissi delle tue lune storte. Le nostre vite saranno più sporche delle tue mestruazioni, gocce di sangue che sgorgano sui miei pensieri neri, come i tuoi capelli. Da qualche parte cadono i satelliti, ma non te ne curi, perché con la tua bicicletta andrai in orbita e pedalerai fino a quel pianeta dimenticato dagli dèi e del colore del tuo ombretto, che fa pandan con le mie nevrosi color lilla. Ti scriverò che tutto va bene, che le crisi isteriche sono passate, ma l’unica cosa che sarà passata davvero, sarà il tempo, con le sue cose, le sue promesse. Ma non è il tempo che passa, siamo noi che siamo in continuo movimento, nelle nostre irrequietudini perpetue, non ci fermiamo mai, schizziamo a schema irregolare senza darci respiro. Una tregua.

Intanto le tue mestruazioni continueranno a piovere imbrattando tutto e, da quel pianeta, mi dirai che tutto va bene, ma coglierò dalla tua grafia le tue bugie, i tuoi isterismi. E cadranno satelliti da spazi interstellari. Allora, la tristezza che prima colava sulle tue gote, si sarà impasta con i tuoi mascara, solidificandosi; sarai una maschera da film dell’orrore, ma si saranno raddrizzate, le tue lune. Andremo a bere qualcosa in un bar di Milano e scoprirai del buco nero che ho in testa, che sta inghiottendo la circonvallazione, via Monteceneri. Ripartirai per ovviare agli esaurimenti e avrò ancora un lavoro, circondato da cassaintegrati soddisfatti e da lavoratori fatti, oberati e perduti. Oblitererò il nostro amore su di un qualche tram e il biglietto sarà valido per un giorno, giusto il tempo di sapere che sei arrivata, che tutto va bene, che ti manco, che è arrivato Natale. Mi manderai la foto del tuo albero, che conserverò nella tasca destra del mio jeans, insieme a quel biglietto del tram, in ricordo del nostro amore.

E ti amerò per sempre, Pettirosso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...