Adorava il mio disfattismo.

Present…a quei tempi avevo una ragazza. Ci frequentavamo da tre settimane e lei voleva un accessorio per il suo cellulare. Io ne comprai uno che in qualche modo le potesse ricordare me. Questa volta ci demmo appuntamento da lei, al lago; mi presentai col regalo non incartato (tipico mio), allora presi dalla macchina il sacchetto bianco del croissant che avevo comprato la mattina per colazione, lo ripulii dalle briciole e ci infilai il regalo. Le corsi incontro, la guardai e, porgendole il sacchetto accartocciato, le dissi: “Auguri”. Lei, stupita, mi chiese: “E per cosa?”. Replicai: “Per l’anniversario che non festeggeremo mai”. Mi guardò, si mise a ridere e mi diede un bacio. Che bella serata passammo. A quei tempi ero ancora romantico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...