La stupidità adolescenziale

Di tutti i pomeriggi sdraiati sul letto della mia crisi adolescenziale, ne ricordo uno in particolare; quel giorno in cui, d’improvviso, l’angoscia soffocante dentro di me lasciò spazio al caldo e alla pace. Pochi giorni dopo scoprii che il mio compagno di banco mi aveva difeso dalle maldicenze proprio in quello stesso pomeriggio. A distanza di 16 anni, sono ancora così stupido da credere che il caldo di quel pomeriggio altro non fosse se non quella buona azione venuta a dirmi che non era giusto io stessi come stavo. Ho tanto caldo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...