A whatever night at Quercetano bay

Ziggy Stardust

Julia is 18 years old. In her blue eyes you can read a strong curiosity and transpires a craving to have fun and enjoy herself. For this reason, although one of her friends is drunk tonight, she is not discouraged. Around the girl, who needs help, the other girls are scared and cry or complain because they had to go out dancing, but the evening is wasted. Not Julia, no, not her. Julia works hardly assisting her friend: she wets her wrists, she gives her something to drink and to eat, she talks to her gently and patiently. Then they decide to take her to the beach and to lay her on a couch to rest. From the shore Julia can hear the music from the disco, that should have been their destination, and exclaims: “Well, but if this would be the night that we expected, it’s better to stay here on the beach!”. Julia listens to Dylan, Bowie and Pink Floyd, but she’s a virgin. Julia gets up, takes off her dress and she remains there with her lingerie that cannot be of any other colour but pure, milk. She waits for her friends and she immerses in the hot water, she did it: she had fun tonight too. Julia will have a great life, her Guardian Angel told it to me.


Giulia ha 18 anni. Nei suoi occhioni blu si legge una spiccata curiosità e trapela una voglia matta di divertirsi e stare bene. Per questo motivo, anche se una sua amica questa sera è ubriaca, lei non si perde d’animo. Attorno alla ragazza, bisognosa di aiuto, le altre fanciulle o si preoccupano e piangono o si lamentano perchè dovevano andare a ballare, ma la serata è saltata. Non Giulia, no, lei no. Giulia si sbatte e assiste la compagna: le bagna i polsi, le da da bere e da mangiare, le parla con dolcezza e pazienta. Poi decidono di portarla in spiaggia e adagiarla su un lettino a riposare. Dal bagnasciuga Giulia riesce ad ascoltare la musica proveniente dalla discoteca, che sarebbe stata la loro destinazione, ed esclama: “Bhè, ma se questa avrebbe dovuto essere la serata che ci aspettava, meglio restare qui sulla spiaggia!”. Giulia ascolta Dylan, Bowie e i Pink Floyd, ma è vergine. Giulia si alza, si sfila il vestito e rimane in completo intimo che d’altro color non può essere se non candido, latte. Attende una sua amica e si immerge nell’acqua bollente della giornata, ce l’ha fatta: si è divertita anche stasera. Giulia avrà una vita fantastica, me l’ha detto il suo Angelo Custode.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...